fbpx

Meditazione sulla Consapevolezza del Sè

La maggior parte del tempo abiti all’interno di pensieri, memorie, immagini, idee, che si organizzano in sistemi di pensiero e costruzioni spesso incomprensibili, fallimentari e confuse. Questa è la mente reattiva, quella parte della tua mente che risponde alla vita e agli altri, utilizzando dati non chiariti. La comprensione di CHI SEI, diventa più un colloquio interiore che una vera e propria realizzazione. Se ti poni la domanda CHI SONO IO? Noterai subito che la mente risponde, le emozioni si agitano, il corpo si tende. Non c’è libertà nel percorrere i sentieri percettivi. Eppure, fin da millenni, ci è stato indicato il Risveglio di chi noi siamo, come un evento profondamente liberatorio. Vediamo insieme come arrivare a questa conquista.

La meditazione che hai appena scaricato ti porta nell’ascolto di te, con l’intenzione di farti cogliere il Sè, ossia la tua vera identità. Osservando il tuo mondo interiore verrai indirizzato dalle mie parole a lasciar andare queste percezioni. Lasciar andare i pensieri e tutto ciò che non sei. Il passaggio può essere complesso e profondo, ma assolutamente possibile. Potrai fare dei progressi importanti e facilmente arriverai in uno spazio di profonda quiete. Ti sentirai vuoto, ma non spento, piuttosto pieno di pace e amore. 

Il lavoro che svolgo da ormai venti anni con tantissimi ricercatori come te, si basa sulla riconnessione al Sè, la tua ORIGINE, l’Uno e immutabile essere che sei. Pensaci un istante: anche se le percezioni sembrano cambiarti, oggi sei felice, domani triste, in un istante ti senti impaurito e poi coraggioso, colpevole, poi innocente, frustrato e poi limpido e concentrato, chi sperimenta tutto questo è sempre uno. Tu sei lo stesso soggetto che fa l’esperienza della vita. Questo unico te è ciò che però sfugge costantemente. L’attenzione è rivolta ai contenuti, ma il soggetto che li sperimenta sembra essere inconsapevole di sè. 

Essere identificato e governato dalle percezioni, come da pensieri, emozioni o i complessi dialoghi fra te e gli altri è il problema fondamentale che fa sentire la vita come qualcosa di difficile, ma in realtà, se riconosci la tua vera e reale identità, che esiste prima del sorgere di qualsiasi tipo di risposta e pensiero, scoprirai essere perfetta e piena di potere. Il fine principale della Meditazione è quindi scoprire chi realmente sei. Se riesci, anche solo per un istante a ritrovarti, a risvegliarti a te stesso, farai anche la fondamentale esperienza di non essere la mente e nemmeno le emozioni o le memorie, ma Unità. Questa esperienza ha un enorme potere sui conflitti interiori. Li riporta al loro ordine primordiale di pace, equivalenza e amore. Ogni tipo di tensione interiore o contraddizione con gli altri e la vita, si dissolve nella consapevolezza che tu sei sempre stato integro e uno. 

Il viaggio per realizzare il tuo Sè può essere affascinante quanto pieno di esperienze interiori che rendono vivace il percorso verso il Risveglio.

Posso consigliarti di perseverare con questa Meditazione.Non spaventarti se incontri qualcosa di difficile, non esultare vittoria se sperimenti un miglioramento. Affronta l’andare e venire degli alti e bassi, con una sola determinazione: arrivare all’ORIGINE. Non farti distrarre dal consueto inganno: se trovo il motivo per cui soffro, sarò libero dal dolore. Questo strano meccanismo è ciò che ti tiene legato alla mente. Ricorda: la mente non può risolvere la mente. Non stai cercando la risposta ai tuoi problemi, perchè hai sofferto, di chi è la colpa, cosa ti è successo da bambino, che tipo di persona sei, come d’ovest essere, quali sbagli fai, quanto piuttosto la NON MENTE e l’ASSENZA di processi mentali. Abbandona il rincorrere i labirinti percettivi e riflessivi, concediti di rimanere senza tutto questo. Come si fa? Segui la Meditazione guidata, studia attraverso la pratica cosa è ORIGINE e se vuoi approfondire guarda il mio sitowww.harihar.it e trovi TUTTO il mondo di ORIGINE. L’Origine sei tu, ma anche la tua manifestazione nel mondo, il luogo interiore dal quale origini. Puoi discreare e dissolvere la mente reattiva, sviluppare abilità straordinarie per pilotare la tua esistenza e guidare le tue energie. Puoi diventare quello che realmente sei. .

Ho creato un percorso di studio che può davvero cambiare la tua vita.

Durante le tue sessioni attraverso la Meditazione Guidata, cerca di lasciarti andare all’esperienza. Puoi scegliere di annotare le esperienze più significative su un diario. Cerca la Verità, ”Chi sei tu”. Lasciati quindi guidare dalle mie parole e fai l’esperienza di riconnetterti a te. Ogni piccolo passaggio che riuscirai a fare e ogni memoria che riuscirai a lasciar andare, saranno per te importanti passi in avanti.

Ricordati: non sei il pensiero. Ogni pensiero si può opporre alla tua auto-realizzazione, ma se lo osservi da uno spazio quieto, ti accorgerai di non essere quello. Tu sei il Sè, presenza immobile che permea il tutto da sempre. Certe persone desiderano ardentemente riconnettersi a questa Verità, ma allo stesso tempo la temono perché hanno paura di perdere ciò a cui si sono aggrappati. Questo è comprensibile: per tutta la vita, fin dalla nascita, ti è stato insegnato ad essere qualcuno che non sei. Ora l’identificazione è diventata profonda e, anche se non lo vuoi, sembra che tu non riesca più a farne a meno. Osserva questa dipendenza, quella che ti rende schiavo del personaggio che hai creato. Con la Meditazione che ho preparato per te, puoi sciogliere gradualmente questa illusione e riaprirti al vero te stesso che, credimi, non è mai scomparso, è ancora qui che aspetta di essere riconosciuto. 

Vorrei parlarti del Risveglio e di quanto questo evento può renderti felice e farti sentire completo così come sei, ma ora inizia con questa Meditazione e se sentirai il bisogno di approfondire, siamo in contatto. Mi farà un enorme piacere aiutarti. Ormai nel mondo spirituale ci sono tantissime proposte, credo che la maggior parte di queste siano valide, ma so per certo che poche, davvero poche fra queste, portano al Risveglio del Sè. Quello che offro ai ricercatori come te, alle persone che sono stanche di soffrire e sentirsi imprigionate in loro stesse, va oltre ogni aspettativa. Ora dipende da te fino a dove vuoi arrivare. 

Un noto ricercatore e Maestro Indiano disse:

Non vi è altro modo di riuscire
Se non riportare la mente indietro
ogni volta che si rivolge allesterno
e fissarla nel Sé.

Quando smetti di pensare agli oggetti esterni,
impedisci alla mante di andare allesterno,
la rivolgi verso linterno e la fissi al Sé,
rimarrà solo il Sé.

Più ti ancori nel Sé
più gli altri pensieri
diminuiranno da soli.

Lo scopo della tua ricerca è quindi trovare il tuo vero e unico “Io”, lasciando andare tutte le altre identità illusorie che si sono costruite nel tempo. 

Autore:
Harihar Gunter Leone

Facetime Messenger Phone SMS WhatsApp